La cultura energetica attraverso la storia del nostro territorio | Servizi CGN

La cultura energetica attraverso la storia del nostro territorio

31/07/2018  partnership, eventi, news, rsi


Il progetto “CGN è WeForGreen” sta per varcare la soglia aziendale, oltre a CGN e ai suoi collaboratori presto anche gli Associati potranno aderire alla cooperativa energetica WeForGreen Sharing e contribuire così al nostro progetto comune di responsabilità ambientale.

In particolare, da settembre, promuoveremo in tutti gli eventi in aula Unoformat la possibilità anche per gli studi professionali di diventare sostenibili dal punto di vista del consumo energetico.

Il mercato tutelato dell’energia elettrica ha i giorni contati e ognuno di noi dovrà scegliere un fornitore nel Mercato Libero. Ed è proprio questo il momento per far conoscere anche ai nostri professionisti la realtà WeForGreen e quindi offrire loro la possibilità di scegliere consapevolmente e, ci auguriamo, di scegliere il consumo di energia pulita.

Noi collaboratori abbiamo avuto diverse occasioni per conoscere, anche approfonditamente, il progetto “CGN è WeForGreen”, occasioni che volevamo riassumere e concentrare anche in un evento dedicato ai nostri colleghi RRR. Quest’ultimi sono coloro che poi incontreranno vis-à-vis ciascun Associato e che avranno anche il potere di trasformare il nostro obiettivo di responsabilità sociale in un grande risultato per il nostro pianeta e per le future generazioni. In questa “campagna” conterà crederci, più che mai, e la differenza la faranno i valori comuni e quanto ognuno di noi si sentirà responsabile di questo cambiamento e della tutela dell’ambiente che ci ospita.

Con questo obiettivo è nata quindi l’idea di far incontrare, lo scorso 26 luglio, il team WeForGreen con i nostri RRR all’interno del museo ex centrale idroelettrica “Antonio Pitter” di Malnisio (Montereale Valcellina - Pordenone). Uno splendido esempio di archeologia industriale, riconvertito in Science Centre, che è meta turistica e riferimento per storia e dimensioni a livello nazionale. Nel progetto abbiamo coinvolto anche l’associazione “Amici della centrale”, composta oggi da diversi ex-dipendenti che nel periodo in cui la centrale era operativa hanno lavorato al suo interno. L’associazione ha quindi accompagnato la delegazione CGN sino all’interno della sala macchine della Centrale dove è stato possibile comprenderne il funzionamento e ripercorrere anche con del materiale fotografico la storia.

Nella sala che ai tempi ospitava il circolo dei dipendenti Enel Vincenzo Scotti, vice presidente di WeForGreen Sharing e AD di ForGreen Spa, ha invece illustrato e approfondito le caratteristiche della sua cooperativa energetica 100% rinnovabile, nata con l'obiettivo di permettere anche a chi non ha la possibilità di installare un proprio impianto fotovoltaico di consumare energia pulita a prezzi vantaggiosi. Scotti ha inoltre sottolineato quanto sia stato positivo l’ultimo anno per la produzione del fotovoltaico e ha ricordato quali siano gli impegni di responsabilità sociale che derivano dal progetto ogni qual volta un “socio CGN” entra a far parte della cooperativa.

Ad oggi sono più di 150 le quote sociali acquistate dai “soci CGN” (aziende del gruppo e collaboratori che hanno scelto di consumare energia verde). L’augurio è che la cooperativa energetica cresca in fretta e diventi presto un riferimento a livello europeo.